Facebook mette ordine nei News Feed

Facebook ha annunciato due importanti modifiche al suo algoritmo che gestisce i News Feed che andrà a valutare adesso con maggiore attenzione l’importanza di un post per renderlo visibile al momento giusto. Tutti gli utenti del social network si sono accorti che all’interno del News Feed spesso sono mostrati post vecchi e non più importanti. Adesso, grazie a queste modifiche sull’algoritmo di gestione dei News Feed, Facebook farà un po’ di ordine. News Feed sarà in grado di seguire le ultime tendenze permettendo una più rapida visualizzazione dei post o delle pagine correlate a tali argomenti. Dunque, se per esempio tra i trend del momento è presente un certo film appena uscito nelle sale, Facebook, all’interno dei New Feed degli utenti, visualizzerà tutti i post e le pagine condivise dai contatti attinenti al tema.

Secondo Facebook, questo nuovo algoritmo permette di migliorare il coinvolgimento degli utenti di circa un 6%. Il nuovo algoritmo consentirà anche di valutare l’importanza e la popolarità di un post prima di inserirlo nel News Feed. Piuttosto che contare il numero totale di “I Like” che un post ha ricevuto nel tempo, il nuovo algoritmo valuterà la popolarità del post nelle prime ore dalla sua pubblicazione. Se l’algoritmo dovesse rilevare che l’interesse del post dopo poche ore è scemato, Facebook non lo inserirà nei News Feed. Queste modifiche consentiranno al social network di decidere che notizie inserire nella parte superiore e quindi la più visibile, dei Feed degli utenti.

I post che mostrano un maggiore interesse ed una maggiore attività saranno “spinti” più in alto e resi maggiormente visibili. Facebook ha informato che queste modifiche saranno rilasciate progressivamente. Sebbene questa nuova gestione dell’algoritmo dei New Feed non dovrebbe provocare grandi stravolgimenti nella visualizzazione dei New Feed, molti gestori di pagine potrebbero trovare i propri post in una posizione diversa rispetto a prima e potrebbero doversi trovare nella necessità di lavorare di più per creare maggiore interesse sui propri contenuti per spingere i messaggi più in alto e renderli maggiormente visibili.

Leggi il resto dell’articolo

Source : Webnews http://www.webnews.it/2014/09/19/facebook-mette-ordine-nei-news-feed/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+Webnews

Tagged with: , , ,
Posted in Italiano

Aviary si aggiorna ed introduce finalmente la funzione Annulla

Aviary Undo

Aviary è uno dei migliori software per la modifica delle immagini ma tutti coloro che lo hanno usato avranno certamente notato che fino ad oggi mancava una funzione a dir poco fondamentale: Annulla.

LEGGI ANCHE: SnapMovie, l’app per creare e modificare video dai creatori di LINE

Finalmente, con l’ultimo update sono state introdotte le attesissime Undo e Redo, che ci consentono di annullare o rieffettuare l’ultima modifica. Per eseguirle, basterà effettuare uno swipe, rispettivamente verso sinistra o destra. Potete scaricare l’ultimo aggiornamento dal badge di seguito.

Google Play Badge

Utilizza l’app gratuita di Play storeAndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome App Chrome.


© Giuseppe Tripodi per AndroidWorld.it, 2014. |
Permalink |
Nessun commento |
Add to
del.icio.us

Post tags: , , , ,

L’articolo Aviary si aggiorna ed introduce finalmente la funzione Annulla sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Source : AndroidWorld.it http://www.androidworld.it/2014/09/19/aviary-si-aggiorna-ed-introduce-finalmente-funzione-annulla-248547/

Tagged with: , , ,
Posted in Italiano

El iPhone 6 Plus es más resistente a las caídas que el iPhone 6

El iPhone 6 poco a poco va llegando a las tiendas online de nuestro país para realizar las reservas. No obstante, en algunos lugares del mundo ya han conseguido el terminal y lo primero que han hecho es realizar un test de caídas. Los resultados son sorprendentes, aunque la resistencia podría ser mejor .

Test de caída

Sin más dilación os dejamos con el vídeo. Como veréis, se trata de golpear a los terminales de todas las formas distintas: de canto, con la parte trasera y directamente con la pantalla. Las caídas tienen lugar a aproximadamente un metro y medio de altura, por lo que podríamos considerar este test como lo una aproximación más que real de lo que podría pasar si los dispositivos se caen de nuestras manos.

Pinche aquí para ver el vídeo

El iPhone 6 Plus  es más resistente, en general, que el iPhone 6

Esta es la primera conclusión a la que llegamos tras ver el vídeo completo, aunque hablamos de la resistencia en general. Ambos modelos se comportan extremadamente bien al caer sobre su carcasa trasera -algo que también ocurría con la versión anterior como veremos en un momento-, pero los problemas comienzan a llegar, claro está, a la hora de caer de canto y sobre todo, sobre la pantalla. Como podéis ver en las imágenes, el iPhone 6 apenas sufre daños cuando cae sobre el lateral, algo que sí ocurre con el Plus, pero en el momento en el que ambos caen sobre su pantalla, el primero de ellos sufre bastante y toda la pantalla se resquebraja (incluso sobresale del dispositivo), mientras que el iPhone 6 Plus se mantiene casi intacto con respecto a la caída anterior.

Eso sí, debemos indicar que ambos terminales son completamente funcionales tras las tres caídas, sin ningún tipo de problema en el panel táctil.

¿Es más resistente el iPhone 6 o el iPhone 5s?

¿Sorpresa? El año pasado os mostramos el resultado de estos tests tanto en el iPhone 5s como en el 5C y la verdad, fueron sorprendentes. Para que podáis comparar adecuadamente, os mostramos el vídeo.

Pinche aquí para ver el vídeo

Si bien el segundo de ellos es menos resistente, el iPhone 5S no tiene prácticamente problemas para soportar las caídas, por lo que el nuevo iPhone 6 es, en realidad, uno de los terminales Apple más frágiles de su historia. Aunque es cierto que funciona adecuadamente, la diferencia es más que evidente si comparamos el aspecto tras los golpes en el iPhone 5S y en el 6. Esperamos, eso sí, que no tengáis la mala suerte de ver cómo vuestro nuevo iPhone 6 cae al suelo recién salido de la caja, como le ocurre a este chico del vídeo.

Pinche aquí para ver el vídeo

Vía Phone Buff

El artículo El iPhone 6 Plus es más resistente a las caídas que el iPhone 6 se publicó en MovilZona.

Source : MovilZona http://www.movilzona.es/2014/09/19/el-iphone-6-plus-es-mas-resistente-a-las-caidas-que-el-iphone-6/

Tagged with:
Posted in Español

YouTube rimuove il suo widget nell’ultimo aggiornamento

widget youtube

Qualche giorno fa Google ha rilasciato un piccolo aggiornamento dell’app YouTube per Android, apparentemente senza novità: la versione 5.10.1.5 ha invece rimosso il famoso widget che secondo Big G era fonte dello 0,5% delle visualizzazioni, troppo poco per continuare a supportarlo.

Esso si occupava semplicemente di fornirci una pila di video che potrebbero interessarci, con una grafica più vicina a Honeycomb/Ice Cream Sandwich che agli ultimi dettami in materia di design.

LEGGI ANCHE: I video offline di YouTube presto in India

Al suo posto Google promette di migliorare la sezione “Che cosa guardare”, il cui scopo è effettivamente lo stesso del widget, ossia fornire all’utente contenuti che potrebbero interessargli in base alle precedenti visualizzazioni.

Se eravate affezionati a questo widget e volete far sentire la propria voce, potete mandare il vostro feedback al riguardo dall’app YouTube cliccando “Invia commenti”.

Utilizza l’app gratuita di Play storeAndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome App Chrome.


© Lorenzo Quiroli per AndroidWorld.it, 2014. |
Permalink |
Nessun commento |
Add to
del.icio.us

Post tags: , , , ,

L’articolo YouTube rimuove il suo widget nell’ultimo aggiornamento sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Source : AndroidWorld.it http://www.androidworld.it/2014/09/19/youtube-widget-248542/

Tagged with: , , , ,
Posted in Italiano

iOS 8 uccide iPhone 4S: troppi rallentamenti

I possessori di un iPhone 4S potrebbero scovare delle brutte sorprese nel neonato iOS 8. Sono in molti gli utenti che se ne lamentano sui social network e, non ultimo, Ars Technica ha condotto dei test estesi per saggiarne la performance. Il risultato? Il nuovo sistema operativo potrebbe non essere la migliore delle scelte per questo melafonino, almeno per il momento.

Mentre iOS 7 era riuscito miracolosamente a risvegliare iPhone 4, con delle performance sulla carta migliori rispetto al predecessore iOS 6, così non è per la versione del sistema operativo mobile rilasciata lo scorso mercoledì. Stando alle prime rilevazioni, iOS 8 rallenterebbe fortemente iPhone 4S, tanto da superare in molti task gli 1-2 secondi d’attesa. Non sono ancora ben noti i motivi, quindi il futuro per i possessori è incerto: le problematiche potrebbero essere risolte con un successivo upgrade, ma non è da escludersi si rimanga confinati per sempre alla velocità ridotta.

Entrando nel dettaglio, la testata tecnologica ha calcolato i punteggi di esecuzione dei task più comuni del melafonino, sia con iOS 7.1.2 che con la Gold Master di iOS 8. Le differenze sono decisamente sensibili. Mentre nel primo caso Safari ci impiega meno di 1,25 secondi per essere pienamente operativo, in iOS 8 ne richiede quasi 2.20. Lo stesso per la fotocamera (1,5-1,8), le impostazioni (0,95-1,25), le mail (0,91-1,30), i messaggi (1,73-1,83), il calendario (0,8-1,25) e il riavvio (36,4-39,8). Di primo acchito si potrebbe pensare che una piccola variazione dell’attesa possa ben valere la possibilità di godere di tutte le innovazioni di iOS 8, compresa la piena integrazione con OS X Yosemite, ma non è solo il tempo la variabile da tenere in debita considerazione. Una volta aperte, le applicazioni sono poco fluide, spesso si bloccano, l’esperienza d’uso viene giudicata forse troppo carente. E, come se non bastasse, anche la batteria sembra risentirne. Che fare?

Leggi il resto dell’articolo

Source : Webnews http://www.webnews.it/2014/09/19/ios-8-uccide-iphone-4s-troppi-rallentamenti/?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+Webnews

Tagged with: , , ,
Posted in Italiano

Why big data evangelists should be sent to re-education camps

Big data is a dangerous, faith-based ideology. It’s fuelled by hubris, it’s ignorant of history, and it’s trashing decades of progress in social justice.

Source : Latest Blog for ZDNet http://www.zdnet.com/why-big-data-evangelists-should-be-sent-to-re-education-camps-7000033862/#ftag=RSSf468ffe

Posted in English

OnePlus führt Vorbestell-System für OnePlus One ein

Nach etlichen Monaten und unangenehmer Publicity um das kaum verfügbare OnePlus One ergänzt der Hersteller endlich das Invite-System um ein Vorbestell-System. Ob man damit das Gefühl der fairen Behandlung bei Kaufinteressenten stärken kann, wird sich zeigen. 

oneplus one sandstone back teaser

Das Vorbestell-System für das OnePlus One könnte ein wichtiger Schritt zu mehr Fairness gegenüber Kaufinteressenten werden.  / © ANDROIDPIT

(Dies ist ein Teaser – klick hier, um den kompletten Beitrag zu lesen)

Source : Android News + App-Tests – AndroidPIT http://www.androidpit.de/oneplus-fuehrt-vorbestell-system-fuer-oneplus-one-ein

Tagged with: , , ,
Posted in Deutsch

iPhone 6: Verkaufsstart mit lachenden und weinenden Gesichtern

muSeit 8 Uhr läuft der offizielle Verkaufsstart des iPhone 6 in Deutschland, seit 8:20 werden in den meisten Store-Filialen Apple jedoch nur noch Vorbesteller abgefertigt. Dies ist das einhellige Fazit fast aller E-Mails, die heute früh in unserer Inqbox auf uns gewartet haben. Köln Apple, [...]

Source : iPhone-Ticker http://www.iphone-ticker.de/iphone-6-verkaufsstart-mit-lachenden-und-weinenden-gesichtern-71550/

Tagged with:
Posted in Deutsch

Il Samsung Galaxy Note 3 Neo LTE si aggiorna ad Android 4.4.2

galaxy note 3

In data odierna anche il Samsung Galaxy Note 3 Neo Lte si è aggiornato alla versione 4.4.2 di Android. Quali sono le novità e migliorie introdotte? Scopriamole insieme!

Galaxy Note 3 NEO LTE: Tutti i dettagli sull’aggiornamento

  • Introdotte le icone bianche
  • Servizio di stampa wireless
  • Miglioramenti alle prestazioni e alla durata della batteria
  • Visualizzazione delle copertina nella schermata di blocco
  • e molto altro ancora

L’aggiornamento è disponibile in maniera automatica, il che significa che vi basterà collegare lo smartphone a Internet e recarvi nelle Impostazioni alla voce Aggiornamento ed attendere il download e installazione, al riavvio del dispositivo vi ritroverete la versione 4.4.2 di Android.

Il Samsung Galaxy Note 3 Neo monta un processore Quad Core Cortex A7 con velocità di 1.3 Ghz e  un processore dual core Cortex A15 con velocità di 1.7 Ghz. Tra le altre caratteristiche troviamo un Display da 5.5 pollici di tipo capacitivo con risoluzione pari a 1280 x 720 pixel multi touch, dimensioni di 148.4 mm x 77.4 mm per un peso complessivo di 162.5g, connettività 3g, 4g, wifi, bluetooth 4.0 LE, 16Gb di memoria interna (Espandibile fino ad un massimo di 64gb), 2 Gb di RAM, fotocamera principale da 8 megapixel con flash integrato, fotocamera secondaria da 2 megapixel, modalità registrazione video a 1080p e risoluzione immagini fino a 3264 x 2448 pixel.

L’articolo Il Samsung Galaxy Note 3 Neo LTE si aggiorna ad Android 4.4.2 sembra essere il primo su AndroidPlanet – Android rumors, notizie e curiosità.

Source : AndroidPlanet – Android rumors, notizie e curiosità http://feedproxy.google.com/~r/AndroidPlanetItalia/~3/auPjgzKSvbs/

Tagged with: , , , , , , , ,
Posted in Italiano

Android L porterà più privacy grazie al criptaggio predefinito

criptaggio android

Android possiede da molto tempo un’opzione per effettuare il criptaggio dei dati, che però è disabilitato di default: a partire da Android L questo sarà automaticamente abilitato garantendo a più utenti. Curiosamente lo stesso è stato fatto da Apple con iOS 8, dunque i due principali sistemi operativi per smartphone saranno criptati.

La conseguenza di ciò sarà che le forze dell’ordine non saranno in grado di accedere al nostro dispositivo, nemmeno se in possesso di un mandato, dato che neppure Google stessa sarebbe in grado di sbloccarlo. D’altra parte, le autorità si lamentano dato che gli smartphone spesso contengono prove essenziali per inchiodare il colpevole di un reato.

LEGGI ANCHE: Il material design vince un premio

Sicuramente la mossa ha un significato anche in ambito enterprise, dove la sicurezza e la riservatezza delle informazioni sono essenziali: lo stesso Sundar Pichai aveva anticipato un nuovo impegno di Google in questo settore e il criptaggio dei dati è sicuramente una mossa che va in quella direzione.

Possiamo aspettarci il rilascio di Android L durante il prossimo mese secondo quanto scrive il Washington Post che ha discusso di questa faccenda con Google stessa.

Utilizza l’app gratuita di Play storeAndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome App Chrome.


© Lorenzo Quiroli per AndroidWorld.it, 2014. |
Permalink |
Nessun commento |
Add to
del.icio.us

Post tags: , , ,

L’articolo Android L porterà più privacy grazie al criptaggio predefinito sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

Source : AndroidWorld.it http://www.androidworld.it/2014/09/19/android-l-portera-privacy-grazie-criptaggio-predefinito-248531/

Tagged with: , , ,
Posted in Italiano

Lingua

>